Featured Post

Attacks in Russian schools inspired by Columbine massacre

Three separate bloodbaths at Russian schools recently are all linked by the teenage attackers 'worshipping' the perpetrators of...

Thursday, March 31, 2016

IL MONDO NUOVO



Di tanto in tanto qualcuno fa dei confronti tra il romanzo di Aldous Huxley del 1932 “Il mondo nuovo” e l'epidemia di psicofarmaci in America. Ma quando una rivista ufficiale di Medicina e Chirurgia pubblica un articolo, avvertendo in modo allarmistico che la somministrazione di psicofarmaci ha colpito livelli scandalosi, al punto che le linee di demarcazione tra realtà e finzione non esistono più, la cosa assume un carattere di ufficialità.



La Dott.ssa Marilyn Singleton, autore dell’articolo "Soma-tizing America", spiega come l'uso di psicofarmaci sia diventata la nuova normalità: "Decine di fatti innegabili confermano che i prodotti farmaceutici sono diventati parte del tessuto della nostra vita… e che i fornitori di prodotti farmaceutici hanno convinto molte persone, fondamentalmente sane, a preferire la stabilità emotiva ai naturali alti e bassi della vita.”

Nel libro di Huxley, la popolazione è controllata, e la libertà di parola e di pensiero sono impedite fin dalla giovane età, tramite la somministrazione dello psicofarmaco “soma” - una sorta di pillola della felicità che assicura passività e un umore stabile.


« Mezzo grammo per un riposo di mezza giornata, un grammo per una giornata di vacanza, due grammi per un'escursione nel fantasmagorico Oriente, tre per un'oscura eternità nella luna. »

Attraverso il soma, distribuito gratuitamente dallo Stato a tutti i cittadini sin dall'infanzia, ed il condizionamento cerebrale pre- e post-nascita, viene realizzato l'ideale utopico di un mondo in cui in nome della stabilità sociale viene bandita qualsiasi forma di sofferenza, a partire da quella generata dai vincoli familiari e amorosi, non più previsti nella società descritta nel romanzo.

Non è molto diverso da ciò a cui assistiamo oggigiorno, a causa della mancanza di una scienza alternativa per la cura dei cosiddetti disturbi mentali, e il conseguente aumento della dipendenza da psicofarmaci.


L'articolo della Dott.ssa Singleton descrive una nazione sempre più simile al mondo utopico e psico-drogato immaginato da Huxley . "I farmaci psicotropi - scrive la Singleton - influenzano l'attività del cervello associata ai processi mentali e al comportamento. Questo può portare a indifferenza e apatia, rendendo più facile la gestione dei bambini problematici".

Le cifre americane, riferite dal CDC (Centri di Prevenzione e Controllo delle Malattie)

Nel 2014 oltre 10.000 bambini avrebbero assunto farmaci psicostimolanti anfetaminici, come il metilfenidato (Ritalin).

L’11% dei bambini americani di età compresa tra 4-17 anni ha una diagnosi di ADHD; alla metà di questi la diagnosi risale all’età di 6 anni.

Tra questi, il 69% è in cura con psicofarmaci anfetaminici, tra cui anfetamine e destroanfetamine (Adderall), metilfenidato (Ritalin, Concerta) ecc.

Circa un americano su dieci di età superiore ai 12 anni, e quasi un quarto delle donne di età compresa tra 50 e 64 anni, assumono antidepressivi.

L’85% di metilfenidato del mondo (Ritalin) è consumato negli Stati Uniti 

I dati sono ancora più preoccupanti nel caso dei bambini adottivi: il 39% di questi assume psicofarmaci (contro il 10% dei bambini non adottivi) e, incredibilmente, questo numero comprende i bambini sotto i cinque anni e neonati.

L’incidenza di bambini in cura con cocktail di oltre cinque psicofarmaci è maggiore del 25% tra i bambini adottivi rispetto agli altri, e l’incidenza di prescrizioni con dosi superiori ai livelli massimi raccomandati dalla FDA (Agenzia del Farmaco USA) è addirittura 9 volte superiore.
   
Incredibili le somiglianze tra i meno fortunati di oggi e i ceti poveri descritti nel “Nuovo Mondo” di Huxley, in cui gli Epsilon, Delta e Gamma sono costretti ad assumere dosi di soma ogni giorno, mentre le classi superiori possono scegliere se prenderne o meno.

L'evidente preoccupazione della Dott.ssa Singleton per il futuro della nazione, a causa della dipendenza da sostanze psicoattive, è così forte che aggiunge una "nota per i medici". "Ci sarà, nella prossima generazione o quasi, un metodo farmacologico per fare amare agli uomini la loro servitù: produrrà una dittatura senza lacrime, e la gente si vedrà, di fatto, portar via le proprie libertà, ma ne sarà felice, perché sarà allontanata da ogni desiderio di ribellarsi dalla propaganda o dal lavaggio del cervello, o da un lavaggio del cervello attuato per mezzo di metodi farmacologici." - Aldous Huxley, 1961, discorso alla Facoltà di Medicina dell’Università di San Francisco. 

E’ difficile negare l’evidenza quando il CDC riferisce che, solo nel 2010, i medici hanno rilasciato più di 250 milioni di prescrizioni per antidepressivi, mentre negli Stati Uniti, tra le sostanze soggette ad abuso, gli psicofarmaci rappresentano la categoria in più forte crescita. Anche in questo caso, però, la realtà supera la fantasia: gli psicofarmaci più comunemente prescritti, a differenza del “soma”, non si limitano a causare appiattimento del comportamento e apatia, ma producono un’impressionante serie di effetti collaterali, anche mortali, causando manie, psicosi, allucinazioni, comportamenti anomali e violenti, tendenze suicide e omicide, solo per citarne alcuni.

In Italia i dati sul consumo di psicofarmaci sono su livelli nettamente inferiori, ma la tendenza è verso un forte aumento, e - l’esperienza insegna - è solo questione di tempo: alla fine le mode d’oltreoceano prendono piede anche nel Bel Paese. Il mondo immaginato da Huxley sarà creato attraverso la medicalizzazione del comportamento umano, proposto e attuato da una psichiatria sempre più appiattita sul DSM - il vademecum degli strizzacervelli, contenente l’elenco di oltre 360 cosiddetti disturbi mentali.

Sos adolescenti, una ragazza su 4 usa psicofarmaci March 5, 2016

Psicofarmaci: la frode delle diagnosi psichiatriche November 1, 2015

DEADLY PSYCHIATRY September 15, 2015

Probe link between mass shootings and psych drugs October 6, 2015

Psychiatric Drugs And Mass Murder: The Connection AUGUST 28, 2015

US Mass Shootings Have Killed More People in 2016 Than Any American Serial Killer Ever March 26, 2016




Ti piace?

No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...