Featured Post

Attacks in Russian schools inspired by Columbine massacre

Three separate bloodbaths at Russian schools recently are all linked by the teenage attackers 'worshipping' the perpetrators of...

Thursday, October 22, 2015

Fear and Loathing in Trollhattan


A FAR-RIGHT sympathiser armed with a sword posed for selfies with students at a Swedish school before stabbing four people, killing a teacher and a pupil before being shot by police.


Students at the Kronan school in Trollhattan, north of Gothenburg, Sweden’s second-largest city, initially thought the attacker — dressed in a black Darth Vader-like mask and helmet and brandishing a huge sword — was pulling a Halloween prank.
The attacker, named by Swedish media as 21-year-old Anton Lundin-Pettersson, then walked from classroom to classroom looking for victims.
A 20-year-old teaching assistant died at the scene and a 17-year-old boy died later in hospital from stab wounds. Two more students are in a critical condition, while the attacker — who reportedly watched Nazi videos before that attack — was fatally shot by police.
Laith, a 14-year-old student at the school, told Sweden’s state broadcaster SVT neither pupils nor staff initially realised what was happening.
“When we first saw him we thought it was a joke. He had a mask and black clothes and a long sword,” he said. “There were pupils who wanted to take pictures with him and feel the sword.”

Police shoot masked man after attack on Swedish school October 22, 2015 

Three dead, two hurt in Swedish school attack 22 Oct 2015


Maschera e mantello di Dart Fener, l’oscuro protagonista di Guerre Stellari, una spada più un numero imprecisato di coltelli e la volontà di uccidere: sono gli inquietanti dettagli del sanguinoso attacco compiuto da un 21enne in una scuola di Trollhattan, nell’ovest della Svezia. Il Paese scandinavo è sconvolto per un’aggressione che credeva potesse avvenire soltanto negli Stati Uniti e che invece ha lasciato tre morti, un professore, un alunno e lo stesso aggressore, in una città famosa per uno stabilimento della Saab.
Altri due ragazzini, di 11 e 15 anni, versano in gravi condizioni a causa delle numerose ferite riportate mentre un insegnante, anch’egli ferito, è stato operato. Dell’aggressore si sa ancora molto poco, tranne i 21 anni di età e il fatto che risiedeva a Trollhattan, centro di circa 50mila anime. Certo è che di buon mattino si è presentato mascherato nel bar della scuola Kronan, istituto che accoglie circa 400 alunni, dagli 11 ai 15, tra cui molti immigrati.
Le foto pubblicate dai media svedesi lo ritraggono vestito tutto di nero, con indosso la maschera e il mantello di Dart Fener: inevitabilmente, molti ragazzi hanno pensato a uno scherzo o a un costume per la vicina festa di Halloween. E alcuni hanno addirittura voluto scattare dei selfie. «Quando l’abbiamo visto, abbiamo pensato a uno scherzo. Aveva una maschera, vestiti neri e una lunga spada. Alcuni studenti hanno voluto farsi una foto con lui e sentire la spada», ha raccontato un ragazzino alla tv svedese Svt.
Poi, d’un tratto, il dramma. Il 21enne ha cominciato a colpire a casaccio, andando di classe in classe per trovare le sue vittime. «Ha bussato alle porte di due classi e attaccato i due studenti che gli avevano aperto», ha spiegato l’investigatore Thord Haraldsson. La polizia è stata allertata poco dopo le 10 e, arrivata sul posto, ha trovato panico e confusione. Gli agenti hanno seguito la scia di sangue in corridoio e trovato l’aggressore, fermato con colpi di arma da fuoco.
Il giovane, di cui non si conosce ancora l’identità, è morto più tardi in ospedale. «È un giorno nero per la Svezia», è stato l’amaro commento del premier, Stefan Lofven, che è volato nella cittadina. «I miei pensieri vanno alle vittime e alle famiglie, agli studenti e allo staff, e all’intera comunità. Non ci sono parole per descrivere cosa stanno passando in questo momento».

Irruzione a scuola con la maschera e la spada sguainata, panico a Trollhattan 22 ottobre 2015

Anton Lundin Pettersson has been identified in various main Swedish media as the perpetrator of the killings at Kronan School in Trollhättan, near Gothenburg. 

They have also described the ideological background or Nazi and far-right political preferences professed by the killer, including his open support to initiatives by the conservative right-wing party Social Democrats. However, these information have not been released by the The Swedish state-owned TV, Svt. 


“…After leaving high school, Anton Lundin Pettersson changed his hair style and his behavior on the Internet. According to people glose to him, he cut off his long hair and started to fancy sites and a variety of social media that glorify Adolf Hitler and Nazi Germany. He also supported in Facebook a petition to stop immigration to Sweden.”

[The Facebook petition is about a referendum proposition put forward by the far right-wing conservative party Sweden Democrats, the staunchest critic against the immigration policy maintained by the government of Sweden].

L'Omicidio-Suicidio di Wolverine May 25, 2015




Oregon Shooter Committed Suicide (Under Psych Drugs?) October 5, 2015



Ti piace?

No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...